R.I.P MARCO TRANI….era una LEGGENDA….il larry levan italiano

Si è spento all’età di 53 anni Marco Trani, uno dei disc jockey italiani più noti e apprezzati a livello europeo. 
Era ricoverato da qualche giorno presso l’ospedale Sant’Andrea di Roma in seguito a una devastante emorragia cerebrale.

Romano, Marco Trani è stato uno dei dj più acclamati delle discoteche d’Europa ed apprezzato produttore musicale per alcune delle più grandi star internazionali. Alla fine degli anni Settanta aveva iniziato giovanissimo a collaborare in qualità di fonico e di speaker nelle prime radio private dell’etere capitolino.

Subito dopo aveva mosso i primi passi come disc-jockey in varie discoteche dell’hinterland romano affinando ulteriormente la tecnica di mixaggio. Ad appena 18 anni approdò nel 1978 al mondano e trasgressivo Easy Going, discoteca che proprio nelle settimane passate aveva riavviato tentando un’operazione di rilancio.

Dall’Easy Going l’ascesa è stata incessante: dopo Roma, infatti, la fama di Marco Trani è passata per le sale di Firenze, Milano, Venezia, Bari, Bologna, Cortina d’Ampezzo, fino a giungere – non ancora esausto – sulla Costiera Adriatica che lo accolse a braccia aperte. Il sontuoso Pascià di Riccione lo consacrò definitivamente come il disc-jockey più talentuoso degli anni Ottanta. Nel 1988 si lascia affascinare dall’avvento delle nuove tecnologie (potenti sound system, campionatori, quattro turntables con cui giocare, etc.) che lo proiettano nei migliori clubs europei (Ministry of Sound, London; Fabric, Queen Les Bains, Paris; Space, Manumission, Privilege, Pacha, Amnesia di Ibiza; KM Disco, Costa del Sol; Penelope, Alicante; Titos, Palma de Mallorca;…). Sono centinaia i disco clubs italiani dove ha lasciato il suo indelebile segno: Prince, Pineta, Paradiso, Villa delle Rose, Peter Pan, Diabolika, Club 99, Byblos, Piper Club, Gilda, Bella Blu, Ethos, Echoes. Qualcuno si è divertito a contare quante persone Trani abbia fatto ballare con la sua musica: sarebbero almeno 30 milioni.

Come produttore discografico e di dj-remixer ha collaborato con artisti di spessore mondiale come Talk Talk, Amii Stewart, Blackbox, Linda Wesley, Mike Francis, Renato Zero, Tony Renis, Jovanotti, F.P.I. Project, Twilight ed altri. Nel 2010 insieme con Corrado Rizza, Marco Trani ha firmato il libro “I Love The Nightlife”, 350 pagine che raccontano la loro vita di disc-jockeys. con 700 foto inedite.

IL SALUTO DEGLI AMICI
Albertino: è stato una leggenda

I ricordi dei colleghi e degli amici del dj scomparso: Andrea Torre, Claudio Coccoluto, Albertino, Luca Dandoni, Gigi Guida e Enzo Cassini.

E’ un’esplosione di espressioni di cordoglio ma soprattutto di ricordi e di saluti nel mondo dei social network per la scomparsa del dj Marco Trani. L’universo della notte, del popolo che balla e che ascolta musica, appresa la notizia si è lasciato andare ai pensieri più malinconici sulla figura del disc jockey romano apprezzato in tutta Europa. “Sono addolorato, per me era un maestro: devo a lui se ho intrapreso questa professione – sottolinea Andrea Torre, il “Capitano” di Radio Globo – Ho cominciando con le sue cassette registrate a imitare i suoi mixaggi e le sue staccate. Era la fine degli anni Settanta e lui era già un grande, seppure giovanissimo era il dj romano dotato della miglior tecnica e dei tempi più giusti. E’ stato il massimo divulgatore della musica funky e soul, uno dei primi produttori musicali. Una personalità unica: dalla consolle, senza dire una parola e senza spostarsi dal mixer, con la sua musica era come se entrasse tra la gente in pista, interpretandone l’umore ed il gusto”. Claudio Coccoluto ha affidato ai social network il suo ultimo saluto a Marco: “hai fatto girare il mondo a 33 giri e ho imparato tutto da te”. Albertino su Twitter scrive: “Non ci credo: Marco Trani è stato una leggenda”. E Luca Dandoni aggiunge “è stato uno dei primi disc jockey italiani a potersi fregiare di questo titolo. Un maestro per molti. Un talento”. Gigi Guida e Enzo Cassini, altri noti dj degli anni Ottanta, lo piangono come un “vero maestro.

Tra i quasi seimila iscritti alla fan page di Marco Trani di facebook è un susseguirsi di messaggi di saluto. Anche da parte di colleghi. “Abbiamo lavorato con Marco proprio la scorsa settimana all’Easy Going e lo abbiamo trovato squisito ed ironico come sempre. Un professionista, un amico…un vuoto difficile da colmare” firmano Le Burning, Kalima & Kico. Daniele Paggi scrive “Il Maestro di tutti quanti noi Dj se ne è andato…Ho ancora in mente quel caffè che mi hai offerto fuori dal Piper più di 10 anni fa io un Bimbo alle prime armi e tu che mi parlavi della tua nuova macchina”. Mr Ferdy, Ferdinando Colloca, osserva “Ci sono notti che rimangono indelebili nella tua vita…Ci sono notti che danno un senso anche al chiarore dell’alba che arriverà…Ci sono notti che scopri che il buio è solo l’anticamera della Luce! Buon viaggio Marco”. Paolo Lamantea racconta “Ho conosciuto Marco Trani quando ero al Divinae Follie nel 1993 , in assoluto un numero uno , il Larry Levan italiano , scelta musicale e mixaggio da spavento , la sua padronanza del set up era alla pari dei migliori al mondo ,una grande perdita per tutti”. “Il tuo nome resterà sempre scolpito nel cuore di tutti noi dj e addetti ai lavori” esprime Daviduzzo Giuffrè. Roby Liza posta persino la foto di una cassetta audio artigianale intitolata Niagara Autumn datata 1992. Mario Caminita, dj del Nautoscopio, anticipa che “Nel mio piccolo stasera tributerò il set a Marco Trani un gesto umile e sincero dedicato ad un grande, che è andato via troppo presto”.

 

“Love keeps you safe”

R.I.P MARCO TRANIImmagineclubbing, 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...